Tag Archives: poesia contemporanea

POESIE SCELTE 1953 – 2010 di Luigi Di Ruscio (Marcos y Marcos)

/ Marzo 17, 2019/ Recensioni/ 0 comments

In una delle poesie contenute in Apprendistati, il libro pubblicato nel 1978 che insieme a Istruzioni per l’uso della repressione (1980) e L’ultima raccolta (2002) compone, a detta dello stesso autore, una sorta di trilogia inscindibile, Luigi Di Ruscio scrive: “non ho fatto altro che saldare fili di ferro di sei millimetri di diametro / non so neppure a che

Read More

TIATRU di Nino De Vita (Mesogea)

/ Febbraio 21, 2019/ Senza categoria/ 0 comments

Nell’ultima delle cinque sezioni che compongono il nuovo libro di poesie di Nino De Vita, interamente occupata dal poemetto Bberengariu, il protagonista, nel suo modo logorroico e scompaginato di rivolgersi al prossimo, in questo caso rappresentato dal poeta stesso, dichiara la sua ossessione per le parole: “Pizzuti su’, bbaioti, cummattusi / ‘i palori, ggilusi. / Si rici vannu ritti /

Read More

AMOROSA SEMPRE di Roberto Carifi (La Nave di Teseo)

/ Febbraio 14, 2019/ Recensioni/ 1 comments

La poesia di Roberto Carifi si muove a partire dall’idea che esiste un Assoluto, il fine verso cui deve muoversi ogni esperienza umana e che diventa dunque l’oggetto ultimo della comunicazione poetica. Esiste una sommità, che non può essere messa in dubbio, che in qualche modo è parte di noi e che, pur nella sua verità, non è dato cogliere,

Read More

TUTTE LE POESIE di Biancamaria Frabotta (Mondadori)

/ Ottobre 14, 2018/ Recensioni/ 0 comments

Non c’è poesia che non voglia porre domande. Anche quando i versi sembrano suggerire certezze o marciare solidi verso una verità, contengono, nel loro profondo, qualcosa che consuma e corrode, che pone il lettore consapevole sul terreno sdrucciolevole in cui ogni interrogativo ci fa precipitare. Una poesia se ne va sicura fino a quando non inciampa, più o meno direttamente,

Read More

Terra, poesie per la rivista Svirgole

/ Maggio 18, 2018/ Mosche in bottiglia, Poesie/ 0 comments

Il primo numero della rivista Svirgole, i quaderni di arteterapia pubblicati da Libriliberi e voluti dalla Associazione C.R.E.T.E. (Centro Richerche Europeo Terapia Espressiva), è dedicato al tema delle Mappe e curato da Lucilla Carucci e Ilaria Innocenti. La rivista, molto elegante nella grafica e per le immagini che propone, in gran parte realizzate da Paola Becucci, contiene interventi di grande

Read More

Non si ascolta voce

/ Febbraio 4, 2018/ Poesie/ 0 comments

Nessun lamento, non si ascolta voce che implori né singhiozzo, sta in silenzio la casa mentre perde i connotati, si svuota dei cimeli pezzo a pezzo, di barattoli e sedie, degli sguardi ordinati con cura nei cassetti, svaporano i sorrisi degli sposi ancora in posa, solo un brontolio s’alza dal ventre, come le pareti avessero fermato un terremoto, un male

Read More

LA SECONDA CIGARA DE TE’ di Andrea Longega (Atì editore)

/ Gennaio 25, 2018/ Recensioni/ 0 comments

Sarebbe meglio forse nemmeno parlare di poesia in dialetto, cioè non definirla come tale, evitando di costringere in tal modo in una categoria che suona riduttiva una produzione letteraria che appartiene di fatto al nostro patrimonio culturale comune. La poesia o è poesia o non lo è, in qualsiasi lingua essa venga scritta. Del resto se la lingua poetica si

Read More

PROMEMORIA di Andrea Bajani (Einaudi)

/ Novembre 12, 2017/ Recensioni/ 0 comments

Che cosa si scrive sulla lavagnetta, solitamente posta in un angolo un po’ nascosto della cucina, usata come promemoria? Naturalmente “le cose da non dimenticare”, i piccoli gesti quotidiani, come andare in lavanderia a ritirare un capo o recarsi a scuola per un colloquio con il professore di un figlio: gli atti di tutti i giorni, così necessari e tanto

Read More

IL MOTO DELLE COSE di Giancarlo Pontiggia (Mondadori)

/ Novembre 1, 2017/ Recensioni/ 0 comments

Procedendo nella sua maniera pacata e estremamente controllata, disegnando in maniera netta e senza sbavature ogni singolo verso, come ci ha abituati nelle precedenti raccolte, Giancarlo Pontiggia in Il moto delle cose, pubblicato nella collana mondadoriana dello Specchio, si muove nell’ostinata, a tratti commossa, ricerca di un senso che possa spiegare l’esistenza e il suo divenire nel tempo, che possa

Read More

Giorgio Orelli: la realtà corre sui tasti della Olivetti

/ Settembre 8, 2017/ Mosche in bottiglia/ 0 comments

La poesia di Giorgio Orelli si è spesso circondata di eventi minimi, muovendosi in una geografia dell’ordinario, alimentata da un rapporto con la realtà che potremmo dire dettato dalla consuetudine. La tangibilità del mondo reale è d’altra parte sempre elemento sostanziale delle sue liriche. E’ proprio nell’usuale svolgersi dei fatti, nella trita regolarità di quello che ci è davanti, che

Read More

Il canarino

/ Agosto 25, 2017/ Poesie/ 0 comments

(versi fischiati a Saba) nel mondo dei volatili mi perdo U. S.   Hai chiuso tante volte la finestra perché volasse nella stanza angusta il canarino, forse gli fischiavi per essergli vicino, diventavi esile, tutto piume, becco a becco gli porgevi il panìco, quello prodigo lo spargeva dintorno, vecchio Saba cercavi di volare, con che grazia lanciavi le tue attese

Read More

COMICA FINALE

/ Agosto 7, 2017/ Poesie/ 1 comments

(tre poesie per Laurel and Hardy) Sessanta anni fa, il 7 agosto del 1957, moriva Oliver Hardy. Aveva 65 anni. Negli ultimi tempi era stato vittima di un infarto e poi di un ictus, che lo avevano costretto ad una dieta rigidissima. Stan Laurel ebbe poi alcune offerte di lavoro, che rifiutò, poiché aveva deciso di non recitare più senza

Read More