Category Archives: Le mosche sul registro

Competenze

/ Settembre 17, 2015/ Le mosche sul registro/ 0 comments

Tra le parole più frequentate in ambito scolastico negli ultimi anni, un posto di particolare rilievo spetta al termine competenze. La scuola infatti ai suoi vari livelli dovrebbe stimolare e migliorare negli studenti non solo l’acquisizione di conoscenze e abilità, ma in misura forse maggiore il conseguimento di competenze. Che cosa esse siano, in verità, non è del tutto chiaro,

Read More

La scuola è di chi deve imparare

/ Luglio 2, 2015/ Le mosche sul registro/ 0 comments

Procedono verso la conclusione gli esami di Stato, mentre la discussa riforma della scuola conclude il suo tormentato iter parlamentare. L’impressione che si ricava dalla risposta dei giovani di fronte alle prove cui sono sottoposti al termine del loro percorso scolastico, è che i nuovi diplomati abbiano a disposizione conoscenze ampie, che sanno come utilizzare nell’ambiente scolastico, ma che non

Read More

La brutta scuola

/ Giugno 4, 2015/ Le mosche sul registro/ 1 comments

L’ampia sollevazione degli insegnanti contro l’ipotesi di riforma della scuola voluta dal governo, al di là del comprensibile malcontento che dà origine alla protesta, nasconde un atteggiamento di chiusura contro ogni possibile cambiamento, la volontà di conservazione di un modo di operare a cui si è in qualche modo abituati e che tranquillizza. La forte opposizione alla proposta di conferire

Read More

Programmi scolastici, l’arte di riflettere e la sindrome di Bianconiglio

/ Febbraio 26, 2015/ Le mosche sul registro/ 0 comments

Una scuola che voglia creare le condizioni per essere buona, tanto per riprendere lo slogan forse un po’ abusato ma efficace dell’attuale governo, non può prescindere dalla rimozione del preconcetto, fin troppo presente negli adulti, anche in coloro che insegnano, che i ragazzi formino un’indistinta massa di superficiali, incapaci di sviluppare qualsiasi pensiero critico o di operare un ragionamento che

Read More

Leggere a scuola. Tempo perso

/ Novembre 1, 2014/ Le mosche sul registro/ 1 comments

E’ sicuramente una proposta apprezzabile. Peccato sia passata del tutto inosservata, innanzitutto proprio nel luogo che avrebbe dovuto ospitarla. Il Ministero dell’Istruzione ha promosso l’iniziativa Libriamoci, da svolgersi nei giorni dal 29 al 31 ottobre. “Tre giorni di letture ad alta voce, in classe, per riscoprire grandi classici o portare in aula volumi freschi di stampa”, si legge nel comunicato

Read More

La Scuola del Tempo Perso

/ Settembre 9, 2014/ Le mosche sul registro/ 0 comments

Scrive Massimo Recalcati in L’ora di lezione (Einaudi), da pochi giorni in libreria, che la liquefazione della Scuola ha generato la “patologia diffusa” di un iperattivismo, che si traduce in un modo di procedere eccitato e mortifero. “Prevale oggi un modello ipercognitivista che vorrebbe emanciparsi completamente da ogni preoccupazione valoriale, per rafforzare le competenze a risolvere i problemi piuttosto che

Read More

Il merito della scuola

/ Settembre 1, 2014/ Le mosche sul registro/ 0 comments

  La parola magica che negli ultimi anni accompagna ogni possibile trasformazione nella scuola è meritocrazia. Non riguarda più gli studenti, nei confronti dei quali il concetto è ormai ampiamente assodato, ma proprio coloro che dovrebbero misurare il merito degli alunni. Ogni possibile miglioramento della bistrattata condizione degli insegnanti passa attraverso una valutazione del merito. Del resto, a conti fatti,

Read More

I libri che non si leggono

/ Luglio 24, 2014/ Le mosche sul registro/ 0 comments

Tullio De Mauro interviene su Repubblica, con una lettera a Corrado Augias, in merito a una discussione sull’uso corrente della lingua italiana. Scrive tra l’altro De Mauro: “Negli ultimi decenni la vita sociale ci ha spinto ad acquistare l’uso parlato della lingua, ma non a leggere. La scuola di base ha svolto e continua a svolgere un grande lavoro, ma

Read More

Docenti, indocenti, indecenti

/ Luglio 2, 2014/ Le mosche sul registro/ 0 comments

Avevo anticipato che sarei tornato sull’articolo di Alessandro D’Avenia, pubblicato il 25 maggio scorso sull’inserto domenicale del Corriere della Sera. Lo faccio con piacere, e con un po’ di apprensione, perché l’autore di Bianca come il latte, rossa come il sangue, riferendosi alla sua esperienza di insegnante, ma forse, vista la sua giovane età, ricordando anche gli anni vissuti da

Read More

Alessandro D’Avenia, la scuola in diretta

/ Giugno 4, 2014/ Le mosche sul registro/ 0 comments

Quando si parla di scuola affermando che la qualità dell’insegnamento non può prescindere da tre elementi indispensabili, “amore per ciòche si insegna, amore per il chi a cui si insegna, amore per il come si insegna”, e che lo studente deve essere riconosciuto come “soggetto di un ‘inedito stare al mondo’ e non come oggetto da cui ottenere prestazioni”, o

Read More

A scuola guardandosi in faccia

/ Maggio 19, 2014/ Le mosche sul registro/ 0 comments

Lo scrittore Andrea Bajani svolge spesso attività a contatto con gli studenti delle superiori, frequenta il mondo della scuola, dialoga con alunni e insegnanti. In un recente volume, pubblicato da Repubblica e dall’editore Laterza, dal titolo inequivocabile di La scuola non serve a niente, si legge che, trasferitosi per qualche tempo in Germania, Bajani ha ha potuto constatare che in

Read More

Un desolante paesaggio (scolastico)

/ Aprile 22, 2014/ Le mosche sul registro/ 0 comments

Su La Lettura di domenica 20 aprile, Paolo Giordano annuncia che una serie di scrittori si occuperanno sulle pagine dell’inserto domenicale del Corriere della Sera di quello che a loro avviso è “un tema scottante che riguarda la scuola dell’obbligo”, sul quale avanzare “delle proposte concrete, o per lo meno delle provocazioni che siano costruttive”. Il primo a intervenire è

Read More